Edizione 2016
Alla Dolomites Skyrace piovono anche le iscrizioni eccellenti
giovedì 26 maggio 2016

Dopo aver bruciato i pettorali in pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni, alla segreteria organizzativa della Dolomites SkyRace® in programma nelle giornate del 15 e 17 luglio, sono arrivate le prime adesioni importanti delle Federazioni e dei vari team. A partire dal Team Valetudo Sky Running Italia con i due capitani Ionut Zinca in rappresentanza della Romania e Silvia Rampazzo per l’Italia, quindi il Team La Sportiva, che ha iscritto al momento il forte skialper francese William Bon Mardion e che sarà in gara solo al Dolomites Vertical Kilometer® del venerdì, quindi lo sloveno Nejc Kuhar sempre per la gara di sola salita. La pattuglia degli italiani in giallogrigio sarà inoltre composta da Paolo Bert, Filippo Beccari, Marco Facchinelli, Nicola Pedergnana, Hannes Perkmann, Patrick Facchini, Davide Invernizzi, Nadir Maguet, Paolo Longo, Marco Moletto, Nicola Giovanelli e in campo femminile Chiara Gianola, Beatrice Deflorian, Luka Kovacic, Lara Mustat, Francesca Rossi, Serena Vittori. Non mancherà nemmeno il re del Vertical, il campione altoatesino Urban Zemmer e il detentore del record di questa gara, ottenuto lo scorso anno Philip Goetsch, mentre nella skyrace andranno a caccia del podio Michele Tavernaro, Christian Varesco e Martin Stofner.
Nelle prossime settimane sono attesi da parte dell’Isf (la Federazione Internazionale Skyrunning) e da parte dei Team Salomon, La Sportiva Spagna e del Team Crazy Idea ulteriori entry form, che consentiranno agli organizzatori di avere il quadro completo per la starting list.
Viste le continue richieste, è stato deciso di mettere a disposizione ulteriori 50 pettorali, con modalità di iscrizione che verranno ufficializzate nel giro di pochi giorni.
Ma non è solo questa la novità principale della 19ª edizione del prestigioso evento che avrà validità anche quest’anno come prova del circuito Skyrunner® World Series, soprattutto per quanto riguarda le manifestazioni collaterali del sabato pomeriggio, con la presenza di alcuni medagliati olimpici. Il Comitato sta inoltre lavorando già per l’evento del 2017, quello del ventesimo anniversario della skyrace e del decimo compleanno del vertical, per quattro giorni di grande sport dal 19 al 22 luglio.
I due percorsi di gara sono confermati e in questo momento, a seguito delle nevicate dei giorni scorsi, il passaggio a Forcella Pordoi e al Piz Boè appare completamente imbiancato, ma l’estate e il caldo ufficialmente devono ancora arrivare. Potrebbe anche ripetersi, come due anni fa, il transito di parte della gara in un suggestivo tunnel di neve.
Il lungo weekend di gare si aprirà venerdì 15 luglio con la gara Vertical: una sfida tutta in salita che scatterà alle 9.30 in località Ciasates a Canazei, con arrivo, dopo 2,4 km e 1.000 metri di dislivello previsti dal regolamento internazionale, ai 2.465 metri di località Spiz – Crepa Neigra. La prima partenza sarà riservata agli junior (16-18 anni), mentre i top runner iscritti alle Skyrunner® World Series prenderanno il via alle 11.
La Dolomites Skyrace di domenica 17 luglio, invece, scatterà da Piazza Marconi a Canazei alle 8.30 e proporrà l'apprezzato percorso immerso nelle Dolomiti di Fassa, per uno sviluppo totale di 22 km, dei quali 10 in salita e 12 in discesa, con un dislivello positivo di 1.750 metri e i suggestivi passaggi a Forcella Pordoi (a quota 2.829 metri) e ai 3.152 metri del Piz Boè, quota massima raggiunta dai concorrenti in gara. Il tempo massimo è fissato in 4h30', con cancello orario a Forcella Pordoi dopo due ore dall'orario di partenza.
Da non dimenticare, infine, la Mini Dolomites Skyrace di sabato 16 luglio riservata ai giovani runner, un evento promozionale aperto a tutti gli atleti fino ai 17 anni con tre diversi percorsi a seconda della categoria di appartenenza (Baby, Ragazzi e Allievi).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.