Edizione 2017
La Mini Dolomites SkyRace ha chiuso l'edizione numero 20
domenica 23 luglio 2017

Le ultime emozioni dell’edizione numero 20 della «Dolomites SkyRace» sono quelle che hanno regalato i ragazzi e i bambini iscritti alla «Mini», la manifestazione riservata ai baby. Un centinaio di runner in erba questa mattina si sono dati battaglia lungo le strade di Canazei, suddivisi come sempre in tre fasce di età: il percorso rosso, lungo tre chilometri e con un dislivello di 191 metri, lo hanno affrontato gli Allievi, nati fra il 1999 e il 2002; quello verde lungo un chilometro e mezzo con 63 metri di dislivello è stato approntato per i Ragazzi, nati fra il 2003 e il 2011; quello viola dedicato ai Baby, nati fra il 2012 e il 2017, misurava 500 metri con 13 di dislivello. Ad accogliere questa comitiva festante tanto pubblico, un Nutella Party e alcuni big, come Marco De Gasperi (ieri terzo), che ha premiato i vincitori, e Hilde Aders (anche lei terza nella skyrace di ieri), che ha fatto da apripista per i più piccolini.
Fra gli Allievi si è imposto il piemontese Mattia Peyrot, davanti a Leonardo Lucchi e Jannes Debertol. Fra i Ragazzi sul podio sono saliti il vincitore Stefano Mazzel, di Pera di Fassa, il secondo Thomas Rizzi e il terzo Jacopo Sommavilla, mentre in campo femminile ha vinto Giuditta Mazzel, davanti a Elena Mazzel e Marzia Martini. Infine, per quanto riguarda i più giovani, il più rapido è stato Carlo Mazzoni, che ha preceduto Damiano Bernard e Alessandro Pederzani, fra le bambine è arrivata per prima sul palco di Piazza Marconi Alessia Longo, davanti ad Arianna Petrella e Noemi Borsotti.
Con la «Mini Dolomites SkyRace» si è chiuso il lungo fine settimana dedicato alla ventesima edizione della gara fassana, che con il Vertical di venerdì e la Skyrace di sabato ha portato il meglio del running mondiale in Trentino. «Per il nostro comitato organizzatore dare vita ad un programma così lungo rappresenta uno sforzo notevole, - spiga il presidente Diego Salvador - ma poi se osserviamo il numero di atleti che vengono a Canazei, il numero di nazionalità rappresentate e l’entusiasmo che mettono in campo i nostri insostituibili volontari, veniamo ripagati da una grande soddisfazione. Nei prossimi giorni valuteremo se utilizzare ancora le giornate di venerdì e sabato per le due gare e la domenica per la mini o tornare al calendario tradizionale, ipotesi più probabile. Quel che è certo è che cercheremo sempre di migliorare e introdurre qualche novità».
Chi vuole rivivere le emozioni regalate dal Vertical di venerdì e dalla SkyRace di sabato, sul sito della manifestazione e su YouTube può trovare le due videoclip finali.

© www.sportrentino.it - tools for sports sites - page created 0,016 sec.